Sogna.Pensa.Crea

Dal 13 al 16 luglio presso la sede dell’Accademia Nazionale dei Sartori

Un legame tra la sartoria italiana e quello della cultura che offre la possibilità di rivisitare le proprie radici storiche e di avere un costante riferimento nel mondo del “fatto a mano” made in Italy. Nell’ambito del calendario di AltaRomAltaModa, l’Accademia Nazionale dei Sartori aprirà al pubblico la sede di Via Boncompagni 93 per raccontare una storia inedita, per esporre rare collezioni e per mostrare anche ai non addetti ai lavori come nasce un abito su misura in un laboratorio artigianale.
Dal 13 al 16 luglio, dalle 10.30 alle 17.00, sarà possibile entrare in uno spazio museale che sottolinea i rapporti presenti e passati tra la sartoria italiana e la realtà storico-economico-sociale nelle varie epoche. Un’area espositiva intesa soprattutto come area culturale aperta, sede di seminari e incontri. In questo senso va inserita anche l’istituzione di una scuola per “tecnici dello stile”, fortemente voluta dall’Accademia. I maestri artigiani sono infatti convinti che il vestito deve entrare di diritto in un museo perché parla un suo specifico linguaggio visivo. Non è espressione organica di un singolo, ma dei tempi in cui si vive. Per questo la mostra laboratorio è diventata con gli anni una peculiarità esclusiva non solo della città eterna e, parallelamente alle sfilate, arricchisce sempre di nuovi contenuti AltaRomAltaModa, conferendo alla capitale, anche a livello formale, il titolo di polo della moda nel mondo.

Un guardaroba adatto a tutte le latitudini, portatore di tradizione e di un marchio inconfondibile, quello del made in Italy.

I capi dell’Accademia Nazionale dei Sartori sfileranno a Roma, il 27 gennaio prossimo, alle ore 17.30, nella sala Lancisi del Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia. Le collezioni dei sarti italiani presentano quest’anno un mix di artigianalità e innovazione e diventano sempre più un autentico progetto estetico al passo con i tempi. E dopo la conferma dello scorso luglio nel calendario ufficiale di AltaRomAltaModa e il successo a livello internazionale, l’Accademia porta in passerella di nuovo le sue collezioni alla platea della moda romana per affermare il suo stile e la sua formula creativa. La novità di quest’anno vede protagonista, tra gli altri, anche l’abito per il clero e i religiosi, rivisto nei dettagli e nel disegno classico. Gli accademici hanno voluto inserire nella loro collezione questa new entry quale testimonianza di un modo diverso di interpretare lo stile in tutti gli ambiti.

Anche in quello della sartoria ecclesiastica. Nell’occasione si terrà anche la cerimonia di premiazione del vincitore del Concorso Nazionale “Forbici D’Oro”, riconoscimento che tradizionalmente i sarti conferiscono all’artigiano che ha saputo mettere in risalto lo stile, la capacità tecnica, l’estro creativo e il rigore formale della sartoria su misura. In passerella le collezioni primavera-estate ed autunno-inverno, ovvero l’eccellenza tutta italiana che con il suo “fatto a mano” di qualità continua ad detenere il ruolo di leadership nel tessile impegnandosi, al tempo stesso, a diffondere e a divulgare la conoscenza delle tecniche e delle produzioni tipiche e dei requisiti di manualità e professionalità, insiti nelle lavorazioni tradizionali di qualità.

Ufficio Stampa / Davide Dionisi – 3387661584

ARTE SARTORIALE 2013 IN APERTURA UN OMAGGIO ALLA CITTA’ ETERNA

Circa 1200 metri di tessuto, 600 chilometri di fili, 1.200 bottoni e ben 3.600.000 punti per realizzare 120 completi Uomo-Donna
Per lui cappotti colorati doppiopetto e monopetto in tessuti Principe di Galles, pied de poule e finestrati, giacche corte e avvitate
Per lei i colori moda ruggine, verde smeraldo, arancio e il classico bianco/nero anche a pois. La moda donna si illumina dei bagliori del lurex intrecciato ai colori chiari di tessuti a fantasia
Défilé Accademici junior e Concorso Manichino d’Oro per le donne
Trofeo Accademia 2013

ROMA – Circa 1200 metri di tessuto, 600 chilometri di fili (la distanza tra Roma e Milano, per intenderci), 1.200 bottoni e ben 3.600.000 punti eseguiti: questi numeri riassumono sommariamente il grande lavoro che c’è dietro ARTE SARTORIALE 2013, la sfilata di presentazione delle nuove collezioni AUTUNNO/INVERNO e PRIMAVERA/ESTATE dei Maestri sarti dell’ACCADEMIA NAZIONALE DEI SARTORI, in programma domenica 7 luglio alle 21 in Piazza del Campidoglio a Roma, nell’ambito della fashion week AltaRomAltaModa.
Il primo abito in passerella è un omaggio alla Capitale e rappresenta la lupa e il Campidoglio.

Ha presentato CLAUDIA ANDREATTI con la partecipazione di ATTILIO ROMITA, grande estimatore dell’abito sartoriale e la presenza straordinaria della cantante lirica Hongmei Nie.

La regia è di Fulvio Valente, l’organizzazione e l’allestimento sono a cura di Italia Eventi.
Venti indossatori presentano 120 completi (68 da uomo e 52 da donna), frutto della passione e della dedizione dei 70 Maestri sarti che partecipano all’evento e dei loro Atelier.

L’Accademia dei Sartori, che dal 1575 detta legge nel campo della moda, rinnova ancora una volta la tradizione dell’Alta Sartoria made in Italy.
Per l’UOMO tornano i cappotti con fantasie coloratissime nelle tonalità più vive del verde, dell’azzurro e del bordeaux. Un trionfo di tessuti Principe di Galles, pied de poule e finestrati mentre il gessato passa un turno. In passerella molti doppiopetto, ma anche il monopetto ritorna con nuovo vigore. I cappotti si accorciano fino a quindici centimetri, con l’uso di tessuti anche poveri. Tornano i modelli anni ’60 e ’70, i petti larghi, le giacche diventano più corte e avvitate. Lo spezzato rimane un must per l’uomo, con l’azzurro abbinato al verde malva, ad esempio, quadrettati in color mattone o ruggine, verde, con una punta di giallo. Anche il beige non tramonta e rinasce con accostamenti nuovi.
Per la DONNA i colori moda sono rosso, ruggine, verde smeraldo, arancio e il classico gioco tra bianco e nero con allegre fantasie a pois. La moda donna si illumina dei bagliori del lurex intrecciato tra i colori chiari di tessuti a fantasia. Presenti anche le novità degli abiti da sera, eleganti e raffinati, nelle classiche tinte scintillanti.
In passerella anche smoking, il classico tight e mezzo tight per lui e abiti da sposa da sogno per lei, creazioni esclusive realizzate dai Maestri sarti per un giorno speciale.
Durante la serata sarà conferito il TROFEO ACCADEMIA a Claudio Giardino, responsabile del Lanificio Ermenegildo Zegna per l’estero, per aver dato lustro al marchio e al made in Italy.
il prestigioso premio MANICHINO D’ORO, tradizionalmente riservato alla sartoria femminile “su misura”. È stato assegnato ………………………………………Un défilé speciale riservato agli Accademici junior che hanno il merito di proseguire la tradizione della preziosa arte sartoriale, uno degli antichi mestieri che fanno brillare nel mondo l’eccellenza dell’artigianato italiano. La manifestazione è stata organizzata con il contributo della Camera di Commercio di Roma.

L’ACCADEMIA NAZIONALE DEI SARTORI

L’eccellenza della tradizione sartoriale italiana e il lusso di sentirsi unici, indossando un abito tagliato e cucito su misura: sono questi i valori protetti e sostenuti dal 1575 dall’Accademia Nazionale dei Sartori, la più antica Associazione italiana nel settore dell’abbigliamento che, forte del suo passato, guarda al futuro.
All’Accademia Nazionale dei Sartori fanno riferimento da anni le più qualificate firme, l’élite della sartoria ‘su misura’ apprezzata in tutto il mondo per la lavorazione sapiente dei tessuti, uno stile fatto d’eleganza classica che si evolve continuamente nell’attualità delle linee e dei volumi per essere sempre al passo con i tempi.

Comunicato stampa / Anno 2012

Era il lontano 1575 quando, per volontà di Papa Gregorio XIII, nacque l’antica Università dei Sartori. E’ lunga, molto lunga, la storia della sartoria italiana. E’ piena di grandi nomi, e di grandi storie. Di donne e uomini che hanno iniziato in piccole botteghe e che hanno dato vita ad un vero e proprio marchio made in Italy noto in ogni angolo del mondo. Il 28 aprile tutto questo è stato raccontato da chi, quella storia, intende portarla avanti e intende rilanciare con forza la propria Manifestazione “Arte Sartoriale”. Il tutto è accaduto a Roma nello splendido scenario dell’Hotel Parco dei Principi in quella che è ormai considerata una delle passerelle più attese dell’anno. L’evento, organizzato dall’Accademia Nazionale dei Sartori, ha proposto la presentazione dei finalisti del concorso nazionale “Forbici d’oro Nazareno Fonticoli” dedicato alla sartoria maschile. Come è ormai tradizione consolidata, non è mancato il consueto spazio dedicato ai Junior, i giovani accademici e al conferimento del premio “Vita di Sarto” che è stato assegnato al Maestro Accademico Vito Panetta.
Storia, dunque, ma soprattutto abiti fatti a mano che renderanno merito ad uno dei più grandi vanti del bel paese: la sartoria, quelle fatta di stoffa, ditali, forbici. E di un talento unico. Attraverso iniziative come “Arte Sartoriale”, i vertici dell’ateneo intendono avviare un’azione di diffusione e valorizzazione dell’artigianato d’eccellenza nella convinzione che far morire il saper fare significa rinunciare a ciò che tutto il mondo riconosce come caratteristiche tipicamente italiane: gusto, creatività, cura dei particolari, senso della bellezza, patrimonio culturale.
Il main sponsor dell’evento è stato il Lanificio Ermenegildo Zegna, mentre Carnet (Gruppo Ratti) era partner dell’evento, Giacopelli firma le calzature su misura da uomo, i gioielli sono di Massa Gioconda, i porta abiti personalizzati di Toscanini mentre le camicie e le cravatte sono di Ilario.
Vetture ufficiali Mercedes-Benz.
La manifestazione è stata presentata da Attilio Romita e Claudia Andreatti e con la partecipazione di Gabriella Germani.

Prenderà il via venerdì 16 aprile prossimo, con una mostra di abiti, la tre giorni interamente dedicata alla sartoria italiana. Il tema scelto per il primo appuntamento è Italia, taglia e cuci. A partire dalla mattina, sarà possibile toccare con mano le prestigiose creazioni realizzate dai migliori artigiani di casa nostra. La rassegna anticiperà la tradizionale sfilata annuale che l’Accademia promuove nella splendida cornice dell’Hotel Parco dei Principi. Sabato 17 aprile, a partire dalle 18.00, verranno presentate in passerella le creazioni dei giovani sarti e consegnati i premi “Vita di Sarto” e “Trofeo Accademia”. Nel fitto programma pomeridiano non mancherà il consueto spazio dedicato al concorso nazionale “Forbici d’oro” Nazareno Fonticoli. La Collezione “Arte Sartoriale” si avvale dei tessuti gentilmente offerti da Dea Ermenegildo Zegna e Carnet Gruppo Ratti. Il tutto rigorosamente ispirato ad un classico che coniuga manualità e progettualità in una sintesi creativa che si pone come obiettivo sempre l’eccellenza. Sempre all’Hotel Parco dei Principi, domenica 18 aprile, i sarti terranno la loro assemblea nazionale, nel corso della quale rinnoveranno i vertici dell’Accademia. L’evento sarà presentato da Jonis Bascir e la regia sarà curata dalla DM Fashion Studio. La manifestazione è organizzata con il contributo della Camera di Commercio di Roma.

Oggi sabato 25 aprile, si terrà a partire dalle 17.30, presso l’Hotel Parco dei Principi di Roma (Via G. Frescobaldi 5), STILE ACCADEMIA, la tradizionale kermesse annuale, promossa dall’Accademia Nazionale dei Sartori, che vede ogni anno protagoniste le migliori collezioni messe a punto dai sarti più qualificati di casa nostra. Nell’ambito della manifestazione sarà premiato il vincitore del concorso nazionale “Manichino d’Oro” dedicato alla sartoria femminile. Non mancherà il consueto spazio dedicato agli Junior, i giovani accademici che i vertici di Largo di Lombardi intendono inserire nel proprio organico allo scopo di avviarli alla professione. Infine ci sarà il conferimento del premio Vita di Sarto 2009 al Maestro Giuseppe Schembari e del Trofeo Accademia 2009 a Paolo Barelli, senatore della Repubblica e Presidente della Federazione Italiana Nuoto. Barelli, si legge nella motivazione, ha saputo portare lo stile sartoriale nello sport e, attraverso le grandi manifestazioni internazionali che hanno visto i nostri atleti primeggiare, ha fatto conoscere la sartoria italiana in tutto il mondo con la sobrietà e con l’eleganza che da sempre lo contraddistinguono. La collezione che sarà presentata si avvale dei tessuti gentilmente offerti dalle Ditte: Dea E. Zegna e Carnet British Corner. Il tutto rigorosamente ispirato ad un classico che coniuga manualità e progettualità in una sintesi creativa che si pone come obiettivo sempre l’eccellenza. L’evento sarà presentato da Paolo Notari e la regia sarà a cura della DM FASHION STUDIO.
La manifestazione è organizzata con il contributo della Camera di Commercio di Roma.

Si terrà il prossimo 19 aprile, 2008 alle ore 17,30, presso il Grand Hotel Parco dei Principi di Roma (Via G. Frescobaldi 5) la Manifestazione STILE ACCADEMIA 2008, la presentazione della Collezione dei capi realizzati da sarti professionisti provenienti da tutta Italia. L’iniziativa rappresenta l’espressione più alta della linea e dei volumi della sartoria “su misura”. Diversi gli appuntamenti che si susseguiranno nel corso del pomeriggio, a partire dalla presentazione dei finalisti del concorso nazionale “Forbici d’oro Nazareno Fonticoli” dedicato alla sartoria maschile. Seguirà il conferimento del premio Vita di Sarto, al maestro Domenico Leccese e il Trofeo Accademia 2008 che quest’anno verrà assegnato al Senatore a vita Giulio Andreotti per aver saputo coniugare spiccate capacità da statista con scelte stilistiche che hanno consentito alla sartoria italiana di confermarsi una delle realtà più prestigiose e note del panorama moda italiano. Sarà poi la volta dei più piccoli, con il concerto dell’orchestra Papillon. La collezione è il frutto dell’esperienza dell’Accademia Nazionale dei Sartori e si avvale dei tessuti gentilmente offerti dalle Ditte:Dea E.Zegna e Carnet British Corner. Il tutto rigorosamente ispirato ad un classico che coniuga manualità e progettualità in una sintesi creativa che si pone come obiettivo sempre l’eccellenza. La manifestazione verrà presentata da Cinzia Malvini.

L’Accademia Nazionale dei Sartori vuole fare una moda ricca di armonia, che trasmette equilibrio ed educazione, che non sia mai banale e soprattutto che sia mezzo di educazione per i giovani.
Troppo spesso un modo di vestirsi diseducativo richiama a se comportamenti dannosi, che non fanno altro che accompagnare i giovani nel mondo del “bullismo”, l’Accademia vuole quindi essere un’ancora di salvataggio per quanti ne avessero bisogno, offrendo collezioni di moda ricche di valori morali da preservare.

Il 29 Gennaio 2007 alle ore 16,30, presso l’Auditorium Parco della Musica-sala A-si terrà la Manifestazione STILE ACCADEMIA. La Collezione 2007/2008, composta dai capi realizzati da Accademici provenienti da tutta Italia, rappresenta l’espressione più alta della linea e dei volumi della sartoria “su misura”.

Nel corso della manifestazione saranno presentate le creazioni di giovani sarti, partecipanti al concorso nazionale Manichino d’Oro. Come ogni anno, inoltre, sarà attribuito il Trofeo Accademia prestigioso riconoscimento che l’Associazione consegna al personaggio che più si è distinto nel settore dell’Arte, della Scienza e della Cultura, quest’anno è stato assegnato al Maestro Renzo Arbore, per gli alti meriti raggiunti nel campo del sociale con la Sua attiva collaborazione con la Lega del Filo d’Oro. In questo contesto è stata inserita un’uscita per bambini 2-6 anni.
Verrà inoltre assegnato il Premio Vita di Sarto al Maestro Accademico Egidio Marchioro.

La Collezione, nata dall’esperienza ormai consolidata dell’Accademia Nazionale dei Sartori,seleziona materie prime sempre più preziose e pone l’accento sul classico, dalle linee perfette, sempre attuali, che solo la mano sensibile del sarto sa creare.
Per la primavera /estate sono stati privilegiati i tropical,mohair e kid mohair, sete crude, canape e lini, per l’Autunno/Inverno, invece ,morbide flanelle,lane pregiate e tessuti preziosi: la vigogna, il cachemire.
Vedremo un alternarsi di capi per tutte le stagioni; per il tempo libero spezzati dai caldi toni invernali, raffinati gessati a righe larghe o strette, raffinati ed avvolgenti cappotti, ed abiti previsti per un eleganza formale, quali lo smoking, il tight, il frac. Le linee sono classiche ed equilibrate,proporzionate in armonia con il corpo;le giacche sono morbide,le spalle naturali;un pizzico di fantasia caratterizza la sera dell’uomo elegante.
Nella donna l’eleganza classica si impreziosisce con particolari moderni,dando al rigore sartoriale una femminilità ricercata:così ai classici bianco e nero,vengono accostati colori brillanti e vivaci. I tessuti avvolgenti e impalpabili, a volte preziosi. quali pizzi, broccati , taffettà e sete sottolineano la silhuette con estrema femminilità. I bellissimi ricami,eseguiti con grande accuratezza, renderanno il capo unico,.vera e propria opera d’Arte. Parliamo quindi di suggerimenti atti a riprendere i temi più significativi della preziosa Arte dei Maestri Sartori,riproponendoli in un’attualità di stile e fascino

Gli abiti sono realizzati con i prestigiosi tessuti della Dea – Ermenegildo Zegna Agnona / Carnet British Corner.

Il 22 Aprile 2006. ,alle ore 18,30, presso il Grand Hotel Parco Dei Principi di Roma, si terrà la Manifestazione STILE ACCADEMIA. La Collezione 2006/2007, composta dai capi realizzati da Accademici provenienti da tutta Italia, rappresenta l’espressione più alta della linea e dei volumi della sartoria “su misura”.

Nel corso della manifestazione saranno presentate le creazioni di giovani sarti, partecipanti al concorso nazionale Forbici d’Oro Nazareno Fonticoli. Le Forbici D’Oro rappresentano il più alto riconoscimento che l’Accademia attribuisce al sarto artigiano che abbia saputo mettere meglio in risalto, lo stile, la capacità tecnica, l’estro creativo e il rigore formale della sartoria su misura.
Come ogni anno, inoltre, sarà attribuito il Trofeo Accademia prestigioso riconoscimento che l’Associazione consegna al personaggio che più si è distinto nel settore dell’Arte, della Scienza e della Cultura, quest’anno è stato assegnato al Direttore Generale della RAI Alfredo Meocci, per gli alti meriti raggiunti nel campo della comunicazione.

La Collezione, nata dall’esperienza ormai consolidata dell’Accademia Nazionale dei Sartori,seleziona materie prime sempre più preziose e pone l’accento sul classico, dalle linee perfette, sempre attuali, che solo la mano sensibile del sarto sa creare.
Per la primavera /estate sono stati privilegiati i tropical,mohair e kid mohair, sete crude, canape e lini, per l’Autunno/Inverno, invece ,morbide flanelle,lane pregiate e tessuti preziosi: la vigogna, il cachemire.
Vedremo un alternarsi di capi per tutte le stagioni; per il tempo libero spezzati dai caldi toni invernali, raffinati gessati a righe larghe o strette, cappotti e abiti previsti per un eleganza formale, quali lo smoking, il tight, il frac .Le linee sono classiche ed equilibrate,proporzionate in armonia con il corpo;le giacche sono morbide,le spalle naturali;un pizzico di fantasia caratterizza la sera dell’uomo elegante.
Nella donna l’eleganza classica si impreziosisce con particolari moderni,dando al rigore sartoriale una femminilità ricercata:così ai classici bianco e nero,vengono accostati colori brillanti e vivaci. I tessuti avvolgenti e impalpabili, a volte preziosi. quali pizzi, broccati , taffettà e sete sottolineano la silhuette con estrema femminilità. I bellissimi ricami,eseguiti con grande accuratezza, renderanno il capo unico, vera e propria opera d’Arte. Parliamo quindi di suggerimenti atti a riprendere i temi più significativi della preziosa Arte dei Maestri Sartori,riproponendoli in un’attualità di stile e fascino

Gli abiti sono realizzati con i prestigiosi tessuti della Dea – Ermenegildo Zegna e Carnet British Corner.

STILE ACCADEMIA 2006

SABATO 22 APRILE 2006 – ORE 18.30
“GRAND HOTEL PARCO DEI PRINCIPI”
VIA G. Frescobaldi n° 5 – ROMA

L’Accademia Nazionale dei Sartori durante il corso dell’anno promuove delle prestigiose manifestazioni , sia in Italia che all’estero, per trasmettere alle nuove generazioni, grazie all’esperienza dei maestri Sartori, l’idea di un lavoro, quello del sarto, creativo e ricco di grandi soddisfazioni per mantenere intatta la qualità, la professionalità, la dedizione all’arte sartoriale che ci è riconosciuta in tutto il mondo.

La Collezione STILE ACCADEMIA, composta da capi realizzati dagli Accademici provenienti da tutta Italia, è l’espressione più alta delle linee e dei volumi della sartoria ” su misura”

Nel corso della manifestazione dodici finalisti concorreranno al premio nazionale “Forbici d’Oro”, giunto alla XXVIII edizione, e riservato alla sartoria Maschile.

Verrà inoltre attribuito il premio “Vita di Sarto” 2005, riconoscimento al sarto che ha dedicato la sua vita a professare e ad insegnare, con coscienza, la tradizione, l’arte del vestire e gli alti valori artistici e tecnici dell’artigianato sartoriale italiano.

L’Accademia Nazionale dei Sartori propone blazeer, abiti gessati, splendidi smoking, impeccabili tight, intramontabili frac; i tessuti utilizzati sono: lana, flanella e cachemire. I colori vanno dal blu al nero, dal grigio al marrone, senza trascurare il celeste e tutte le nuance del terracotta. Le linee e i tagli altamente sartoriali valorizzano ed esaltano il corpo maschile.

Per l’estate tessuti in fresco di lana e raffinati abiti di lino tinta unita , che ricordano gli indimenticabili anni ’20 e che ci fanno rivivere l’eleganza intramontabile di Edoardo VIII, duca di Windsor.

Sfileranno in passerella abiti che valorizzano la silhouette della donna: l’abito diventa elemento di raffinata seduzione, non è mai volgare ed appariscente. I tessuti utilizzati sono: pizzo, broccati, taffettà e sete.

Gli abiti sono stati realizzati con i prestigiosi tessuti della DEA – Ermenegildo Zegna / Agnona
e Carnet BritishCorner.

La Manifestazione Stile Accademia si terrà il 17 aprile c.a., alle ore 18.00 presso il Grand Hotel Parco dei Principi – Roma.La Collezione 2004-2005 composta da capi realizzati dagli Accademici provenienti da tutta Italia, è l’espressione più alta della linea e dei volumi della sartoria “su misura”.
Nel corso della manifestazione saranno presentate anche le creazioni di giovani sarti, partecipanti al concorso “Forbici d’Oro”.La Collezione, nata dall’esperienza ormai consolidata dell’Accademia Nazionale dei Sartori, seleziona materie prime sempre più preziose e pone l’accento sul classico, dalle linee perfette e attuali, che solo la mano sensibile del sarto sa creare.
Gli abiti sono realizzati con i prestigioso tessuti della Ermenegildo ZEGNA e CARNET.
Per la Primavera/Estate sono stati privilegiati i mohair e kid mohair, sete crude, lini, lane superfine in 100s- 120s -150s; per l’Autunno/ Inverno, invece, le lane e i tessuti più preziosi: la vigogna, il cachemire e i velluti colorati.
I colori ispirano le linee: toni polverosi abilmente fusi in microfantasie, gialli solari, azzurri e crema dominano la collezione da giorno; le linee sono classiche ed equilibrate, proporzionate in armonia con il corpo; le giacche sono morbide, le spalle naturali; un pizzico di fantasia caratterizza la sera dell’uomo elegante.
Nella donna l’eleganza classica si impreziosisce con particolari moderni, dando al rigore sartoriale una femminilità ricercata: così ai classici blu, bianco e nero, vengono accostati colori brillanti e vivaci. Predominanza assoluta è riservata alle fibre naturali: dominano su tutte il lino, la lana e la seta.
Parliamo quindi di suggerimenti che riprendono i temi più significativi della preziosa arte dei maestri sartori, riproponendoli in stile e fascino attuali……stile e fascino di sartoria.

L’Accademia Nazionale dei Sartori è la più antica Associazione italiana del settore abbigliamento,le sue origini risalgono1575, con la fondazione dell’Antica Università dei Sartori per volontà di Papa Gregorio XIII, e a tutt’oggi unisce più di 200 Maestri Sartori.

Il giorno 12 Luglio c.a. , alle ore 21.15, presso Piazzale Miguel Cervantes – Roma, si terrà la consueta Manifestazione “Stile Accademia 2003″.

Per la prossima stagione propone abiti vintage, dallo stile retrò, appartenenti al Presidente degli Stati Uniti Kennedy, ai Capi di Stato della ex Yugoslavia e Argentina, Tito e Peron, alla Principessa Triste Soraya e alla divina Eleonora Duse; tutta la collezione si fonde tra lusso, eleganza e raffinatezza di stile.

Per i grandi freddi l’uomo indossa cappotti double lunghi ed avvolgenti;la sua vanità maschile ostenterà smoking in denim, e non mancheranno gessati, grisaglia, lane, flanella e cachemire dalle linee morbide.
L’uomo accademico ama i colori che vanno dal blu al nero, dal grigio al marrone,senza trascurare il celeste e tutte le nouance di terracotta.
Durante il caldo metropolitano indosserà esclusivamente raffinati abiti di lino.

La silhouette femminile predilige i tessuti preziosi come: i pizzi, broccati, taffettà, seta dai tagli asimmetrici impreziositi da couvet di madreperla, mentre per il giorno indosserà solo mise tono su tono.
Gli abiti sono stati realizzati con i prestigiosi tessuti della Ermenegildo ZEGNA-AGNONA, della CARNET-BRITISH CORNER.

Nel corso della Manifestazione saranno inoltre presentate le creazioni dei giovani sarti partecipanti al Concorso Nazionale ” Manichino d’Oro “, giunto alla sua seconda edizione;
tale concorso vuole coniugare l’alta capacità artistica sartoriale e modellistica, con l’estro creativo, che è espresso dall’alto valore artigianale e della capacità artistica del Made in Italy che tutto il mondo ci invidia.

Il 13 Luglio c.a. ,alle ore 21.15, presso la Terrazza del Pincio di Roma, si terrà la Manifestazione Stile Accademia. La Collezione 2002, composta dai capi realizzati da Accademici provenienti da tutta Italia, rappresenta l’espressione più alta della linea e dei volumi della sartoria “su misura”.

Nel corso della manifestazione saranno presentate le creazioni di giovani sarti, partecipanti al concorso nazionale “Forbici d’Oro”.Come ogni anno, inoltre, sarà attribuito il TROFEO ACCADEMIA, prestigioso riconoscimento che l’Associazione consegna al personaggio che più si è distinto nel settore dell’Arte, della Scienza e della Cultura, quest’anno è stato assegnato al Presidente della Camera di Commercio I.A.A. di Roma Andrea MONDELLO.

La Collezione, nata dall’esperienza ormai consolidata dell’Accademia Nazionale dei Sartori,seleziona materie prime sempre più preziose e pone l’accento sul classico, dalle linee perfette, sempre attuali, che solo la mano sensibile del sarto sa creare.

Gli abiti sono realizzati con i prestigiosi tessuti della Ermenegildo ZEGNA e CARNET . Per la primavera /estate sono stati privilegiati i tropical,mohair e kid mohair, sete crude, canape e lini, lane superfine in 100s- 120s- 150s; per l’Autunno/Inverno, invece , le lane pregiate ed i tessuti preziosi: la vigogna, il cachemere,i velluti colorati.

I colori ispirano le linee,toni polverosi abilmente fusi in microfantasie,gialli solari,azzurri e crema dominano la collezione da giorno;le linee sono classiche ed equilibrate,proporzionate in armonia con il corpo;le giacche sono morbide,le spalle naturali;un pizzico di fantasia caratterizza la sera dell’uomo elegante.

Nella donna l’eleganza classica si impreziosisce con particolari moderni,dando al rigore sartoriale una femminilità ricercata:così ai classici blu,bianco e nero,vengono accostati colori brillanti e vivaci.Predominanza assoluta è riservata alle fibre naturali:
dominano su tutte il lino,la lana e la seta.

Parliamo quindi di suggerimenti atti a riprendere i temi più significativi della preziosa arte dei maestri sartori,riproponendoli in un’attualità di stile e fascino……fascino di sartoria

Start typing and press Enter to search